Implantologia

Implantologia: una valida alternativa alla protesi tradizionale

Traumi, estrazioni inevitabili e patologie del cavo orale possono portare alla caduta dei denti, compromettendo il sorriso dei pazienti e comportando delle difficoltà di masticazione. Grazie alle nuove tecnologie per l'implantologia proposte a Monfalcone in via Verdi 15 e nelle migliori cliniche odontoiatriche italiane oggi è possibile ripristinare completamente l'arcata dentaria attraverso interventi di chirurgia orale minimamente invasivi, che offrono risultati definitivi e un aspetto naturale del sorriso senza dover intaccare i denti sani. 

Impianti osteointegrati e a carico immediato

La tecnica base dell’implantologia nello studio di Monfalcone prevede l’inserimento di perni in titanio biocompatibile nell'osso mandibolare o mascellare, a cui poi verranno applicate delle protesi su misura. Gli interventi si definiscono “osteointegrati” perché prevedono una simbiosi totale tra osso e impianto, che sostituirà in modo appropriato la radice del dente. In caso di interventi a carico differito la protesi verrà realizzata a distanza di qualche mese, secondo le indicazioni del chirurgo. Nel primo intervento gli impianti vengono applicati all'osso e sommersi nella gengiva, successivamente vengono esposti per l’applicazione della protesi. La chirurgia a carico immediato, quando possibile, rappresenta un’alternativa preferibile in quanto permette la riabilitazione immediata del paziente. Presso il centro di implantologia di via Verdi 15 vengono effettuati trattamenti “all in four” (tutto in quattro) o “all in six” (tutto in sei) per la sostituzione dell’intera arcata dentaria attraverso 4 o 6 perni applicati in posizione strategica.

Quando è richiesta la rigenerazione ossea

Se la porzione di osso presente nel cavo orale non è sufficiente per sostenere gli impianti, gli interventi di implantologia possono essere affiancati ad una seduta di rigenerazione ossea mediante le più evolute tecniche chirurgiche. Il chirurgo orale incentiva lo sviluppo delle porzioni ossee attraverso l’applicazione di apposite membrane supportate da osso autologo e quindi prelevato dal paziente stesso o eterologo e alloplastico, quindi composto da materiali liofilizzati o inerti, assolutamente certificati e biocompatibili.

Prenota la tua visita GRATUITAMENTE

Contattaci

Share by: